Propositi per il Nuovo Anno: Nutrirsi di Gratitudine

Condividi

Credo che non sia mai abbastanza ricordare l’importanza dei nostri pensieri e dei sentimenti che “nutriamo” dentro di noi.
GratitudineTra le tradizioni che accompagnano Capodanno c’è quella di fare il primo giorno dell’anno ciò che ami di più, perché farlo all’inizio dell’anno significa farlo tutto l’anno. E quindi, fuori da ogni ipocrisia, dichiararsi con sincerità ciò che vogliamo fare e seminare con piccoli gesti simbolici, l’orientamento del nuovo anno e lavorare. Sì lavorare anche il primo dell’anno, perché il lavoro /attività è il senso della nostra esistenza su questo Pianeta. Essere, manifestare sé stessi attraverso un’attività è una condizione essenziale per sentirsi vivi. Così l’augurio che vi/ci faccio è quello di fare ciò che amiamo di più, e anche di mangiare quello che ci piace con il giusto atteggiamento nei confronti del cibo, il rispetto per chi l’ha preparato e chi ha permesso che arrivasse sulla nostra tavola. In poche parole con Gratitudine.
Che sia un anno di Gratitudine allora, verso la Vita e tutti coloro che la rappresentano. Un’onda di Gratitudine spazza via tutte le ombre, perché un Grazie è una spinta di Luce verso il Futuro, e serve a tutti.
Auguri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *